I rischi del glifosato per la terra e per la salute raccontati dagli addetti ai lavori – agricoltori, viticoltori e dottori – che hanno scelto di non usarlo o hanno addirittura smesso.

Glyphosate

La prima inchiesta sul tema del fotografo Massimo Colombo,  è disponibile online liberamente su LifeGate Tv  al link  https://www.youtube.com/watch?v=7Qu2uWXXfSA&list=TL_OdDa4jOtA8wNDA1MjAxNg

“Se mangiamo la nostra dose quotidiana di pesticida o erbicida, anche a basso dosaggio e a lungo termine, avremo – in primis – l’azione tossica sui nostri geni, che è la cosa più importante. Dopo si svilupperà il discorso sulla cancerogenicità”, ha dichiarato il dottor Maurizio Proietti, presidente della commissione scientifica Assis, l’Associazione di studi ed informazione sulla salute. “Il mondo agricolo ha perso la capacità di mantenere o sviluppare la quantità di sostanza organica che c’è nel terreno. Una delle cause principali è l’uso del diserbante” perché trasforma il terreno “in un essere non vivente”, ha affermato il dottor Giovanni Beghini, presidente della sezione di Verona dell’Associazione medici per l’ambiente – Isde Italia e presidente di Terra Viva. Esattamente il contrario di ciò che succede con una pratica che rispetta la natura, come l’agricoltura biologica o biodinamica.

http://www.lifegate.it/persone/news/reportage-sul-glifosato-in-italia-video