AsSIS sostiene l’opportunità di aprire in sedi scientifiche un confronto costruttivo riguardo alle questioni poste dalla Legge che ha sancito l’obbligatorietà di 10 vaccinazioni in assenza di emergenze epidemiologiche. Per affrontare un tema complesso come quello dei vaccini occorre uscire dalla sfera ideologica e avviare una seria riflessione collettiva a partire dalle prove scientifiche disponibili e senza forzature. AsSIS si batte per un’adesione consapevole e informata delle famiglie e per rendere omogenea la normativa italiana a quella della maggior parte dei paesi europei che non prevedono l’obbligatorietà vaccinale

Con disappunto apprendiamo della decisione di una giudice del Tribunale di Pisa, che nel ritenere che la giurisdizione in ordine alla legittimità di un provvedimento di sospensione di bambini da scuole comunali per l’infanzia di San Giuliano Terme spetti alla giustizia amministrativa e non a quella ordinaria, senza entrare nel merito dei motivi per cui si censuravano nel ricorso le predette sospensioni, ha condannato le famiglie a rimborsare spese di difesa al Comune di San Giuliano Terme per oltre 11 mila euro, a fronte di un procedimento cautelare svolto in un’unica udienza in cui la discussione si è limitata agli aspetti relativi alla giurisdizione competente, senza ascoltare testimoni o effettuare alcuna altra attività istruttoria. Altri giudici tra cui la stessa Suprema Corte di Cassazione avevano invece ritenuto che la giurisdizione fosse del giudice ordinario.  A fronte di un contrasto interpretativo, per prassi, in simili casi e su scala nazionale, è stato adottato il meccanismo della compensazione delle spese. In questa circostanza un simile esito era assolutamente atteso visto che si verte in tema di diritti personalissimi e costituzionalmente rilevanti a tutela di un minore. E’ davvero sorprendente la severa applicazione delle tabelle ministeriali che disciplinano gli onorari degli avvocati, spesso peraltro disattese liquidando cifre forfettarie minori in controversie di natura meramente patrimoniale e tra soggetti privati in posizione sostanzialmente paritaria.

Per questi motivi AsSIS intende sostenere le famiglie di San Giuliano Terme costituendo un fondo di solidarietà per il pagamento delle spese di soccombenza. Si fa carico delle parcelle degli avvocati che hanno difeso le famiglie e invita a partecipare alla “Raccolta della Solidarietà”, versando il proprio contributo, sia individuale che come associazione o comitato, sul conto IT30 I 08562 14003 000011876927 intestato ad AsSIS, indicando nella causale: «contributo raccolta della solidarietà per i genitori di San Giuliano».

Oltre a questo fatto specifico, il team legale sta fornendo un prezioso supporto alle famiglie che intendono difendere i propri diritti anche in tribunale. Per aiutare TUTTE e TUTTI, vi invitiamo di partecipare alla sottoscrizione per finanziare il pagamento degli oneri giudiziari delle cause più significative che potrebbero portare alla realizzazione di una giurisdizione favorevole. In tal caso potete indicare nella causale di versamento, al solito IBAN, “contributo raccolta della solidarietà per le cause-pilota” o non fornire alcuna indicazione.

AsSIS si impegna a pubblicare nel proprio sito (www.assis.it) i contributi ricevuti.

La libertà di uno è la libertà di tutti; la libertà di tutti passa, nel concreto, attraverso la tutela di ognuno.