In Primo Piano,Notizie

Immunità di gregge: i CdC danno ragione ad AsSIS

28 Lug , 2017  

Il decreto Lorenzin è nato non per un’emergenza (negata dallo stesso Presidente Gentiloni) ma per l’urgenza rappresentata dal calo delle coperture vaccinali.

Si è affermato che valori inferiori al 95% di copertura causeranno il ritorno di malattie ormai scomparse. Noi, in base alla letteratura scientifica, abbiamo da tempo affermato che il valore del 95% riguarda solo alcune malattie, chiedendo le fonti di affermazioni contrarie. Non abbiamo ricevuto risposte, e allora abbiamo scritto direttamente ai CdC statunitensi, che ci hanno risposto con una velocità sorprendente così:

We suggest reading the chapter on herd or community immunity in the textbook Vaccines. The editors are Plotkin, Orenstein, and Offit.  This book is usually available in most medical libraries.

Riportiamo la tabella tratta dal volume indicatoci. Mostra chiaramente come il problema riguardi il morbillo e la pertosse e non tutte le altre malattie, come i valori per ottenere l’immunità di gregge siano diversi a seconda della contagiosità dell’agente infettivo. E’ quello che sosteniamo da tempo.

Si tratta della stessa tabella che, tradotta, abbiamo presentato in un convegno del 2016  Vaccinazioni: non un atto di fede e riproposto nell’audizione nella Commissione Sanità del Senato a giugno https://www.senato.it/3690?current_page_40481=2

Insomma, Assis e i CdC usano la stessa letteratura scientifica. Non sappiamo cosa studino altri.

P.S. Abbiamo naturalmente conservato lo scambio di mail, chissà che qualcuno non metta in dubbio anche le parole dei CdC.

, , ,


Torna su