In Primo Piano,Notizie

Mongolia, morbillo e immunità di gregge

23 Giu , 2017  

La Mongolia è il paese con la più bassa densità di abitanti al mondo,

 appena 3,2 milioni di persone (concentrata per lo più a Ulaanbaatar). Circa il 30% della popolazione è nomade, dedita prevalentemente all’allevamento e quasi il 20% della popolazione vive con meno di 1 dollaro al giorno.[1]

Nel marzo 2014 è stato dato grande rilievo al comunicato dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che ha dichiarato ufficialmente l’eliminazione del morbillo in Mongolia, con grandi festeggiamenti in occasione della consegna della certificazione dall’Oms, concessa ai Paesi in cui non si siano verificati casi di malattia da almeno tre anni.[2]

Dal marzo 2015 è iniziata una estesa epidemia con 23 464 casi segnalati da marzo a dicembre 2015, e 27363 casi da gennaio a giugno 2016.[3]

La copertura vaccinale della Mongolia con due dosi di vaccino (Mcv2) è superiore da anni al 95%.[4]

Se anche i numeri non sono un’opinione, non si è raggiunta l’immunità di gregge.

[1] https://it.wikipedia.org/wiki/Mongolia

[2] http://www.wpro.who.int/mediacentre/releases/2014/20140708/en/

[3] http://apps.who.int/iris/bitstream/10665/252544/1/RS-2016-GE-25-AUS-eng.pdf

[4] http://apps.who.int/gho/data/node.wrapper.immunization-cov

, ,


Torna su