La vaccinazione per il covid-19 è obbligatoria?
Quali sono i diritti che portano a poter esprimere una scelta individuale sul vaccino anti–covid19?
  • Non possiamo accettare imposizioni illegali, minacce di perdita del reddito o addirittura del posto di lavoro, per questo proponiamo le seguenti note anche sulla scorta delle FAQ pubblicate oggi dal Garante della Privacy. 

In Italia è in corso una campagna vaccinale rivolta ai cittadini e non ai lavoratori in quanto tali. L’aver iniziato dagli operatori è stata una scelta unicamente a valenza sociale, non lavorativa.

Non è in vigore alcuna legge che obblighi alla vaccinazione anti COVID 19.

Il Codice Civile stabilisce che “l’imprenditore è tenuto ad adottare, nell’esercizio dell’impresa, le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro”. (art. 2087) MA sarà il Medico competente a proporre il vaccino.

La scelta vaccinale e le informazioni relative ad essa non sono da riferire direttamente al datore di lavoro né devono divenire di pubblico dominio. Anche ai fini della prenotazione delle dosi di vaccino bisogna fare riferimento solo al medico competente. (Regolamento UE 2016/679 (Gdpr) e Codice della Privacy come aggiornato dal D.Lgs. 101/2018

Ricordiamo che, anche per questa pratica medica, è obbligatoria la sottoscrizione del consenso informato, anche all’ultimo momento si ha il diritto di cambiare idea. L’unico modulo che va firmato è quello predisposto dal Ministero della Salute.

A seguito della vaccinazione, come per ogni farmaco, possono insorgere reazioni avverse. La segnalazione di un SOSPETTO di reazioni avverse è obbligatoria per i medici ma possono farla anche i cittadini, vedi come qui.

È dunque chiaro che il datore di lavoro non può acquisire, né con il consenso del dipendente né tramite il medico compente, i nominativi del personale vaccinato o la copia delle certificazioni vaccinali ma solo  i giudizi di idoneità alla mansione specifica redatti dal medico stesso.