Notizie

Pesticidi e danni a salute e ambiente: non possiamo più far finta di nulla

19 Mar , 2015  

 a cura di Giovanni Beghini

pesticidiDopo accurate e profonde ricerche nel sempre più numeroso materiale scientifico che parla del rischio ambientale e sanitario dei pesticidi, Isde mette a disposizione questo documento che riassume l’essenza del problema. Vuole essere uno stimolo ed un punto di riferimento per medici e ricercatori, per gli amministratori, per i decisori politici e per l’opinione pubblica tutta. Il principio di precauzione è la guida per tutte le scelte che ognuno fa, non si può continuare a produrre cibo con l’attuale uso di pesticidi. Il settore primario, l’agricoltura deve essere un fattore di risanamento ambientale, ha un ruolo fondamentale nella prevenzione delle malattie.
Dobbiamo aspettare ancora altri studi epidemiologici ? Dobbiamo contare gli ammalati prima di cambiare direzione ? Vogliamo ripercorrere strade già percorse e di cui stiamo pagando le conseguenze?
L’EEA (European Environment Agency) ha appena pubblicato un documento molto interessante e completo dal titolo “Late lessons from early warning”. Quanti avvisi pensiamo di dover ancora attendere prima di prendere sane decisioni in tempo utile ?”

Ecco il testo del documento di Isde:
PESTICIDI, PRATICHE AGRICOLE, AMBIENTE E SALUTE

A cura del gruppo di lavoro ISDE Italia sui pesticidi Coordinatori: Carlo Modonesi e Celestino Panizza Con: Giovanni Beghini, Dario Bossi, Roberto Del Bono, Patrizia Gentilini, Gianni Tamino

Scarica la Locandina

Scarica il documento

, , ,


Torna su