Il Comunicato numero 12 della CMSi affronta questioni urgenti e vitali sul nuovo Trattato Pandemico e gli emendamenti ai Regolamenti Sanitari Internazionali OMS, con enunciati che pongono rischi oggettivi e gravissimi per la sovranità nazionale e la stessa democrazia.
I negoziati internazionali procedono in segretezza, e l’Italia dovrà votare in maggio testi la cui versione finale è ignota, senza che siano cresciuti la consapevolezza e un dibattito pubblico su questioni così determinanti per la salute e i diritti fondamentali.
Al contrario, sperimentiamo una crescente stretta censoria, in contrasto con la professione di tutelare la libertà di informazione, anche critica, su scelte che impattano sulla salute di tutti.
Il Comunicato discute anche la bozza circolata del Piano di Preparazione Pandemica, che ripropone le più dure misure restrittive conosciute in questi anni.
Purtroppo è finora mancato un riesame critico dei loro fondamenti, con un dibattito scientifico basato sul confronto senza preclusioni delle migliori prove disponibili.
Il Comunicato 12 è stato già inviato a tutti i componenti del Governo, a tutti i Parlamentari di Camera e Senato, a tutti i Parlamentari europei e ai Consiglieri regionali, nonchè alla stampa