Tag: conflitto di interessi

Chi finanzia l’OMS ne decide le politiche. La cattura del regolatore

L’OMS non assicura più la funzione di “indirizzo e coordinamento delle attività di sanità internazionali” come previsto dalla sua Costituzione ma, benché ancora finanziata principalmente dagli Stati membri, è oggi fortemente assoggettata a poteri e interessi privati.
Se le votazioni in programma a breve non bloccheranno i progetti di modifiche al regolamento ed il trattato pandemico, l’OMS avrà nuovi poteri e gli Stati crederanno la sovranità nazionale in tema di salute.

Leggi di più

No a Pfizer nei “progetti educativi” delle scuole italiane

Pfizer vorrebbe “istruire” gli studenti su come discernere le informazioni corrette dalle fake news, affidandosi anche ai “fact-checker”. L’intromissione di corporation private dentro scuole superiori e università configura un altissimo rischio di patologizzazione della normalità, funzionale ad alimentare il mercato del farmaco, perché produce, in risposta a presunte patologie, “cure” farmacologiche che spesso hanno come bersaglio principale i minori.”

Leggi di più

La vera malata è la sanità pubblica.

La sanità pubblica è al collasso. Il taglio delle risorse alla sanità previsto nel Def prosegue: dal 7% del Pil nel 2022 al 6,2% del 2025. Per chi ha la sfortuna di doversi rivolgere ai pronto soccorso, come ben raccontato in questa lettera, tutto ciò diventa palese ed estremamente pericoloso. Benvenuto profitto – salve lucrum – non può essere il nostro motto: difendiamo l’articolo 32 della costituzione dall’assalto dei privati alla sanità pubblica!

Leggi di più

Il numero dei danni gravi da vaccini COVID-19 è enormemente sottostimato

Analizzando gli studi sui vaccini covid si evidenzia come è facile vi siano altri gravi danni oltre a quelli scoperti finora e che servano studi seri di confronto tra la popolazione che si è vaccinata e quella che si è sottratta agli obblighi in modo tale da non dover assistere nuovamente ad una politica sanitaria basata su dati mistificati, che raccomanda a tutti indistintamente di vaccinarsi e ricevere dosi di richiamo senza realmente considerare il rapporto rischio/beneficio soprattutto in gruppi a basso rischio come i bambini e le persone che hanno già superato l’infezione da COVID-19.

Leggi di più
Caricamento in corso

Come Iscriversi

Archivio articoli

https://www.youtube.com/@assis3091

Aiutaci ad aiutarti

Newsletter

Se desideri restare aggiornato sulle nostre iniziative, registrati alla newsletter compilando i campi qui sotto:

Ho letto e accetto la Privacy Policy